Un’importante delibera della Corte Suprema relativa ai risarcimenti per i clienti delle agenzie di viaggi


La Corte Suprema, con la delibera del 19 maggio 2016 (IIICZP18/16) ha deciso che il cliente di un’agenzia di viaggi insolvente è atto a richiedere  al soggetto assicuratore legato con la garanzia assicurativa il rimborso di tutte le somme da lui versate a titolo di partecipazione ad un evento turistico.

La suddetta delibera è stata votata nell’ambito della soluzione del quesito legale inoltrato dal Tribunale Regionale di Cracovia. Nel quesito si chiedeva se il cliente di un’agenzia di viaggi insolvente ha il diritto, nel corso del contenzioso contro un assicuratore, di richiedere in modo  autonomo il rimborso delle somme di cui sopra o se l’unico ad essere legittimato a inoltrare la richiesta di rimborso sia il presidente dell’organo esecutivo del voivodato. Siccome conformemente alla Legge del 29 agosto 1997 sui servizi turistici, l’avente il diritto materiale a titolo della garanzia assicurativa „turistica” è il cliente, partecipante dell’evento turistico allora, allo stesso modo, il pagamento delle prestazioni avviene a favore del cliente e non a favore di un’autorità pubblica.

È stata firmata la clausola di salvaguardia della legge tributaria!


Il Presidente della Repubblica di Polonia Andrzej Duda ha firmato un emendamento alla legge sul regime fiscale. L’emendamento introduce  nel sistema fiscale polacco la cosiddetta clausola di salvaguardia fiscale. L’intenzione del legislatore è contrastare i fenomeni di evasione fiscale e lottare contro un’aggressiva ottimizzazione fiscale. Secondo il nuovo regolamento, l’autorità fiscale – dopo aver costatato che il contribuente ha effettuato una serie di manovre forzate e artificiali, non conformi alla legge, ma che mirano solo ed esclusivamente alla riduzione delle tasse  – è atto a ignorare le conseguenze fiscali di importanti azioni legali.

Pertanto la validità ovvero l’efficacia di suddette azioni non è messa in discussione. L’autorità è atta solo a ignorare le loro conseguenze fiscali, valutandole in base alle azioni legali che corrispondono in modo naturale agli obbiettivi economici che intendeva raggiungere il contribuente.

Di conseguenza, una tale clausola dovrebbe “intimare” ai contribuenti di astenersi dallo scegliere in modo libero le forme di transazioni economiche volte a ridurre o ad eliminare l’obbligo fiscale in modo del tutto inauspicabile per il legislatore.

In più – il contribuente può proteggersi contro una tale eventualità, chiedendo alle autorità, prima di effettuare la transazione, di rilasciargli un cosiddetto parere di sicurezza. Purtroppo il costo della richiesta è abbastanza elevato e pari a 20 mila PLN.

La legge, con le eccezioni, entrerà in vigore dopo 30 giorni dalla promulgazione.

Modifiche delle leggi


Fin dal 1 gennaio 2017, tutti gli imprenditori saranno tenuti ad effettuare e ricevere i pagamenti solo ed esclusivamente tramite bonifici bancari fin dall’importo di 15 mila PLN. Questo è il risultato degli emendamenti alle leggi: sull’imposta sul reddito delle società, sul reddito delle persone fisiche e sulla libertà di impresa, tutti e tre firmati dal Presidente. La violazione di quest’obbligo impedirà ai contribuenti di includere le dette spese tra gli imponibili. L’intento del legislatore è contrastare l’economia sommersa e aumentare la riscossione delle imposte.

Conferenza annuale Auditrust


Dal 7 al 9 maggio c.a. entrambi in partner del nostro Studio hanno preso parte all’incontro annuale Auditrust che si è svolto a Malaga in Spagna. L’Auditrust è un istituto internazionale che riunisce i soggetti appartenenti al settore revisioni, legale, fiscale e contabile di tutta l’Europa, Asia e Africa. Durante l’incontro – oltre a partecipare alle conferenze dedicate, tra l’altro, alle questioni di espansione nei mercati internazionali con l’utilizzo di strumenti moderni e tenendo conto dei fattori culturali locali, della lotta contro le frodi commesse ai danni delle imprese, i nostri partner hanno anche avuto una serie di interessanti incontri e discussioni a margine della conferenza.

Il nostro Studio occupa un posto alto nella classifica del quotidiano Rzeczpospolita


Abbiamo il piacere di informarvi che nella più recente classifica dei prestigiosi studi legali organizzata dal quotidiano “Rzeczpospolita” il nostro studio legale occupa il 12o posto tra i più grandi studi legali della Slesia. Il nostro Studio è l’unico studio di Bielsko-Biala presente in questa classifica.

Lo Studio MSDS premiato con il certificato di Alta Qualità di Servizi Legali


Il 13 aprile c.a., in base alla decisione dell’Istituto di Gestione e di Sviluppo della Qualità, il nostro Studio è stato premiato con un certificato di prestigio “Alta Qualità di Servizi Legali”.

Dal 1 luglio 2016 entra in vigore lo stipendio minimo per i conducenti dei camion in Francia


Fin dal 1 luglio 2016, in Francia entra in vigore il Decreto 2016-418, il quale introduce le norme esecutive alla Legge chiamata Loi Macron. Secondo la Legge, i conducenti sono considerati dipendenti distaccati anche nel caso in cui la loro permanenza sul territorio della Francia è inferiore agli 8 giorni. Il Decreto impone agli autotrasportatori l’obbligo di assicurare ai loro conducenti il salario minimo francese, e inoltre di redigere per loro il certificato di spostamento nonché di costituire in Francia una rappresentanza dell’azienda di trasporti. Il certificato deve essere redatto in lingua francese e conservato nel veicolo insieme al contratto di lavoro del conducente. Questa modifica di legge è molto importante per tutte le aziende del settore. Stiamo monitorando tutte le rispettive normative. Attualmente aspettiamo la pubblicazione del modello di certificato di spostamento.